Comunicato Stampa sui fatti del Sommeiller

in Notiziario

COMUNICATO STAMPA

 

Cisl Scuola A.M. Torino Canavese

 

esprime

profonda preoccupazione l’evento tenutosi mercoledì 27.2.19 e inserito, non si capisce a che titolo, nel percorso di alternanza scuola lavoro dell’Istituzione scolastica ITES “ G. Sommeiller” di Torino.

Studenti delle classi quinte della scuola di Stato – che costituzionalmente si connota come luogo di conoscenza, di scambio, di inclusione e di affermazione di valori di solidarietà e fratellanza – sono stati costretti, da quanto emerge dalle proteste degli stessi studenti e dei loro genitori, ad uno show arrogante e vergognoso di propaganda inneggiante a xenofobia, intolleranza e esclusione.

Denuncia

una pericolosa mancanza di vigilanza, se non una possibile e gravissima connivenza, da parte degli organismi dell’Istituzione Scolastica, in primis Dirigente Scolastico e Consiglio d’Istituto, preposti ad autorizzare la presenza di soggetti estranei e a valutarne la congruità con l’azione educativa, a maggior ragione in periodi di campagna elettorale.

Il momento storicamente delicato suggerirebbe ben altro approccio in una Istituzione che è tenuta a rappresentare lo Stato sul territorio e a coltivare non la partigianeria e la diffusione di ideologie razziste e odio ma la capacità di studiare, analizzare e conoscere le dinamiche politiche in campo.

Condanna

il comportamento del Dirigente Scolastico che ha imposto l’obbligo di presenza agli studenti in orario pomeridiano all’incontro di cui sopra, incurante dell’impegno istituzionale (simulazione esame di Stato) cui gli studenti avrebbero dovuto assolvere il giorno successivo.

Invita

I lavoratori docenti e ATA ad un’azione di protesta a difesa del valore culturale e umano dell’istruzione.

Chiede

agli Uffici Scolastici MIUR di Torino e del Piemonte di verificare la correttezza deontologica del comportamento messo in atto in tale occasione dal Dirigente, peraltro non nuovo a personali manifestazioni di abuso del proprio ruolo e intervenire concretamente nei suoi confronti.

Torino, 1 marzo 2019                                                                                La segreteria territoriale

                                                                                                           Cisl Scuola A.M. Torino Canavese